Delegare fa produrre di più: vero.

Sono un’assistente virtuale, dunque braccio destro per la crescita da remoto per business altrui (che poi si tratta anche del mio business… se vai bene te, vado bene anche io!). Un manager o un consulente che voglia prendere in seria considerazione una collaborazione con me, è una persona che ha già fatto un passaggio mentale importante: quello di voler delegare. Riconoscere un’esigenza equivale a stare già a metà strada nel percorso che porta alla sua stessa risoluzione.

“Chi fa da sé fa per tre!”

Cit. L’imprenditore che ha avuto una seccatura per un errore commesso da altri.

Un imprenditore fatica a lasciare le redini della gestione della propria attività, tuttavia è dimostrato che una strada verso il successo imprenditoriale è quella che passa per la distribuzione dei compiti. Una ricerca svolta da Gallup su 143 amministratori delegati delle 500 imprese più in crescita d’America, ha dimostrato che, chi tra i soggetti considerati ha imparato a delegare, è riuscito a ottenere tassi di crescita pari a 112% superiori rispetto agli altri (Danea.it).

Il tempo è denaro e se ti scivola tra le mani, se passa così velocemente… pensa a quanto devi essere produttivo!

A Londra vi è una società che recluta personale di alto livello in tutto il mondo, sia nel settore pubblico che in quello privato: si tratta della Hays Executive. Erika Perez, fino al 2016 responsabile della divisione in questione, spiegava come l’attività del delegare possa stimolare la nascita di nuove idee e generare nuove competenze». A volte infatti guardare al lavoro degli altri significa vedere le cose da un’altra prospettiva, allargando così i propri orizzonti. E’ giusto, dunque, fare un passaggio di testimone per alcune mansioni, ma mantenendo sempre una supervisione sul lavoro svolto e raddrizzando il tiro qualora ce ne fosse bisogno (Pmi.it).

Sull’importanza della delega, sinceramente, mi fermo qui. Cosa occorre fare? CREDERCI.


Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *