Il mio è un Virtual Office e io una Virtual Assistant

Il mio è un Virtual Office e io sono una una Virtual Assistant.

Sai che anche in Italia inizia a farsi largo questa figura professionale?

Per intenderci, sono un’assistente in carne ed ossa, ma lavoro da remoto: a casa mia, su un treno, su un aereo… da ovunque. Il mio è un ufficio virtuale.

Ciò che mi interessa è comprendere le esigenze del cliente, trovare soluzioni, farlo lavorare al meglio. Tanti sono oramai gli strumenti che permettono una collaborazione con questo tipo di organizzazione: telefono, email, programmi di condivisione di calendari e file, applicazioni fornite dal web.

Certe mansioni si devono delegare per focalizzare l’attenzione del core business. Certe mansioni si possono delegare ad un’Assistente Virtuale, che non necessariamente occupa la scrivania nella stanza a fianco. Non necessariamente occorre assumere una segretaria o un’assistente. Non necessariamente ci si deve muovere nell’ambito dei contratti di lavoro dipendente.

Si può lavorare alla pari, in squadra, con una Virtual Assistant!

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *